titolo

Kitchening

lunedì 27 febbraio 2017

Il mio YELLOW CAKE per "Il Club del 27"





Siamo tutte qui, tutte insieme, appassionatamente, come sempre. Al di là dei "tepossino" e del "chi me lo fa fare", (che pure affiorano alla mente ogni tanto), l'entusiasmo di cucinare insieme, di provare e sperimentare, di imparare e confrontarci, quello non viene mai meno, anzi, va al di là di tutto e supera tutto. L' MTC è soprattutto questo, sempre. La nostra "mamma" spirituale, Alessandra, ha partorito una nuova, bellissima idea:il Club del 27, ossia un gruppo di 56 matte in totale del quale faccio orgogliosamente parte con la mia tessera n. 30 (opera della sempre bravissima Franci), che ogni mese, il giorno 27 appunto, pubblica una nuova ricetta, declinata in tante versioni quanti sono i partecipanti del gruppo. Questo mese, il primo da che è nata l'idea, il tema scelto è quello delle torte a piani, con farce di varia natura all'interno e all'esterno. Siccome non mi ero mai cimentata con questo tipo di torte, perché non amo le farce, ho deciso subito di provare :-) e ovviamente mi sono innamorata di questa farcia al cioccolato. Sarà perché invecchio e invecchiando si diventa sempre più golose?
Comunque, ho scelto di fare lo Yellow Cake perché conosco la ricetta di una buona base, che uso sempre quando faccio il Plumcake e che approfitto per condividere con tutti voi (queste dosi vanno bene anche per uno stampo da cake rettangolare di 24 x 11 cm). Vi esorto a provarla se come me amate i dolci morbidi, umidi e soffici: non l'abbandonerete mai più. Ma veniamo alla preparazione.


Per due torte, da sovrapporre:

200 g di burro ammorbidito
200 g di zucchero semolato
4 uova
250 g di farina 00
vaniglia (un cucchiaino di estratto)
8 g di lievito in polvere per dolci


Nella ciotola della planetaria montate il burro fino ad ottenere una crema molto soffice e montata. Incorporate alla crema di burro lo zucchero, quindi unite un uovo, continuate a montare a bassa velocità per incorporarlo al composto, poi aggiungete un quarto della farina e la vaniglia. Mescolate ancora quindi incorporate il secondo uovo e ancora un quarto della farina, mescolate alla perfezione, unite il terzo uovo e un quarto della farina, infine l'ultimo uovo e la restante farina, sempre mescolando. Dividete l'impasto ottenuto, che deve essere liscio, setoso e ben sostenuto come una crema al burro, in due teglie di 18 cm di diametro. Cuocete in forno scaldato precedentemente a 180°, per circa 35 minuti. Fate intiepidire le torte negli stampi, appoggiati su una griglia, poi capovolgetele e mettetele a raffreddare completamente, sempre sulla griglia.  


Per il frosting:

140 g di burro ammorbidito
200 g di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
400 g di zucchero a velo
1 pizzico di sale fino

120 g di cioccolato fondente




Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e tenete da parte. Nella ciotola della planetaria montate il burro ammorbidito per circa due minuti, poi aggiungete lo zucchero a velo continuando a montare. Nel frattempo, lavorate in una ciotola a parte il Philadelphia per ammorbidirlo e sciogliere eventuali grumi, poi unitelo alla crema al burro nella planetaria e mescolate fino ad amalgamare perfettamente il composto. Aggiungete infine il cioccolato raffreddato e mescolate per incorporarlo. Appoggiate la prima torta, capovolta, su un'alzata che la contenga di misura, e spalmate uno strato di farcia sulla superficie. Appoggiateci sopra la seconda torta, sempre capovolta (la superficie da spalmare è più uniforme) e spalmate la farcia sopra e tutt'intorno. 


Io poi ho decorato la superficie con dei chicchi di ribes rosso, ma solo perché non ho idee e non sono brava nelle decorazioni: voi ovviamente potete sbizzarrirvi come volete!

La torta è ottima e golosa, e io sono davvero orgogliosa di aver partecipato a quella che stavolta non è una sfida, ma solo un bellissimo progetto di condivisione e allegria, in cui si impara anche tantissimo, come sempre!



38 commenti:

  1. Che bella Cecilia! Molto bella e ben fatta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro! Stasera passo da tutte voi! :-*

      Elimina
  2. Le ciliegine!! che belle le ciliegine!!!
    ahahah no! erano ribes :P ci hai fregati tutti! ma tutti!
    E vabbé, questa yellow m'attira proprio, s'ha da fare.
    Baci!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Falla Eleonora, magari metti nell'impasto anche un goccio di liquore (io Marsala quando faccio il plumcake, ci ammollo l'uvetta), e mangiala il giorno dopo, è divina!

      Elimina
  3. Bellisima la yellow... prima di questa sfida non la conoscevo! Un bascione e buona settimana

    RispondiElimina
  4. Wow ! Ho subito salvato le dosi del tuo plumcake ! Buona giornata Cecilia .

    RispondiElimina
  5. Questa la rifaccio, subito. Perchè è la torta ideale che disegnavo da bambina, tutta tempestata di ciliegine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho aperto facebook e ho visto il tuo commento...you made my day Valentina!!! <3

      Elimina
  6. Mi sono ufficialmente innamorata della Yellow cake!!!!! La tua versione tempestata di ciliegine è bellissima e molto invitante!!!! come hai egregiamente sintetizzato questa meravigliosa famiglia ci fa venire voglia di cucinare insieme per il piacere di condividere, conoscerci ed imparare!!!!!! alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!! Alle ciliegine non avevo pensato, in realtà sono ribes, ahahahahah!

      Elimina
  7. Più ne vedo e più mi viene voglia di andare in cucina... bravissima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato molto divertente prepararla, non l'avevo mai fatta prima una torta così!

      Elimina
  8. la torta promette davvero bene e l'effetto cromatico che hai realizzato è davvero d'impatto.complimenti

    RispondiElimina
  9. la torta promette davvero bene e l'effetto cromatico che hai realizzato è davvero d'impatto.complimenti

    RispondiElimina
  10. Ma come sono buone queste torte... un po' caloriche... ma buone buone.. ci toccherà preparare una maratona, per smaltire i sensi di colpa!
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ho iniziato la fisioterapia lunedì, questa schiena non mi dà pace Gaia!!! Bacioni

      Elimina
  11. Bella la tua Yellow cake e sopratutto interessante la tua base che sicuramente ti copierò perché sembra veramente morbida
    Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho in forno il plumcake con quella base lì: una meraviglia!! Grazie Manu! <3

      Elimina
  12. è proprio il caso di dire "la ciliegina sulla torta" e che torta!!
    Bravissima Cecilia! E' davvero molto ben fatta, e quella crema "stropicciata" le dà un'aria ancor più golosa.
    Complimenti amica mia! Di cuore.
    Un abbraccio. Giuli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro bello!!! Complimenti a te che hai vinto l'MTC!!! Sono felicissima!!! Grazie!!<3

      Elimina
  13. Cecilia, insegnami a spatolare la crema così, trovo che l'effetto finale sia bellissimo.
    La yellow era la mia seconda scelta, mi sa che la farò prestissimo. Ma voglio spatolarla cos1!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaretta, era la mia prima volta, e mi è piaciuto, contrariamente alle prime volte...;-)

      Elimina
  14. Questo club ci unisce ancor di più, hai ragione e la tia torta è bellissima, elegante e con una glassa golosissima! baci!

    RispondiElimina
  15. Sai cosa mi piace di più? Passare da tutte voi, scoprirvi nelle vostre diversità e al tempo stesso trovare un pezzettino di me, come quando dici che ogni tanto ti scappa un: "ma chi me l'ha fatto fare?" :-D E però poi alla fine sei sempre contenta di averci provato, di esserti messa in gioco e di aver condiviso il tuo esperimento con le altre. Che bello!
    La Yellow Cake mi incuriosice molto, anche perché quel frosting deve essere diabolico!
    Spero di vederti presto, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso arrivo anch'io da tutte voi! Ieri virus gastro-intestinale che mi ha bloccata, stavo malissimo!!! Grazie Alice, a presto!!!

      Elimina
  16. Ceci che dire! Ti ho copiata! Più di così! Ciao cara!

    RispondiElimina
  17. Ah no...volevo dire un'altra cosa. Se invecchiando si diventa più golosi per me è un disastro!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto poi arriva il virus a dare una bella ripulita! Ahahahaha!!

      Elimina
  18. Bella bella bella! Che altro dire? Ne vorrei una fetta ora ora!!

    RispondiElimina
  19. Bellissima! Più vedo tutte queste yellow cake, e più mi viene voglia di provarla!

    RispondiElimina
  20. più versioni vedo più mi ripeto, la devo provare, tentatrici, siete, anzi siamo!
    un abbraccio.

    RispondiElimina